Siete interessati a qualche nuova opportunità per dare vita ad iniziative imprenditoriali in un nuovo paese, ben lontano da casa? Allora dovreste prendere in considerazione di aprire una società offshore nei promettenti mercati dei paesi in via di sviluppo dell’America Latina, dove si presentano interessanti condizioni per operare all’insegna della convenienza e della semplicità.

Da questo punto di vista, scoprire come investire in Brasile potrebbe essere una buona occasione per tentare di iniziare davvero una vita nuova, molto differente da quella in Europa, provando ad impiantare in questa giurisdizione la propria azienda, in un mercato che nel corso dei prossimi anni crescerà sempre di più, diventando con il passare del tempo una vera terra promessa. Certo, non è una scelta facile ed immediata partire alla volta della nazione sudamericana per intraprendere qualche nuovo progetto, soprattutto, anche in ragione del fatto che spesso vi è una confusione notevole circa gli obblighi legali che vigono in questi nazioni, o ancora, non sempre è facile trovare degli intermediari affidabili per riuscire ad aprire una società offshore in modo corretto.

consulenza per aprire una società offshore in Bulgaria

In linea di principio, comunque, dovete tenere presente che il Brasile è un paradiso fiscale inserito nelle white list in ragione del suo allineamento agli standard normativi internazionali proposti dall’OCSE, aspetto questo che potrebbe facilitare notevolmente gli scambi commerciali eliminando in questo modo eventuali complicazioni burocratiche tipiche dei paesi presenti nelle black list. Per riuscire a comprendere come investire in Brasile in modo corretto, evitando così di intestare quote maggioritarie (o comunque paritarie) a soci brasiliani, o ancora, complicandosi la vita nella realizzazione di statuti societari complessi e non necessari, è sempre fondamentale rivolgersi ad esperti che conoscono in modo dettagliato le norme tipiche di questo paese sudamericano.

Il capitale di un’azienda brasiliana può essere spesso versato interamente da soci stranieri, che ne detengono in questa maniera il controllo, sebbene in alcuni settori possano esistere delle limitazioni imposte per legge, che vanno conosciute in maniera approfondita proprio per evitare di spendere denaro in maniera sbagliata, senza ottenere alcun tipo di beneficio reale per il proprio lavoro. In tanti casi, per esempio, una sociedade limitada potrebbe essere una scelta sufficiente per dare la giusta base allo sviluppo del business in questo paese sudamericano, potendolo far crescere in maniera totalmente liberale, senza alcuna restrizione legale, limitando la propria responsabilità nei progetti al solo conferimento del capitale sociale della propria azienda.

BSD Service: paradisi fiscali, conti corrente esteri, società offshore

Volete scoprire come aprire una società offshore in Brasile in modo realmente produttivo ed ottimale in questa nazione che offre scenari futuri economici sicuramente molto promettenti? Contattate i nostri collaboratori, richiedendo delle informazioni precise relativamente ai vostri piani per lo sviluppo del business.