Montecarlo è il paradiso fiscale per eccellenza nell’immaginario collettivo di diverse generazioni, anche in ragione del fatto che il piccolo stato europeo, nel corso degli anni, ha attirato persone da ogni parte del mondo in ragione delle opportunità di business e, soprattutto, delle agevolazioni fiscali presenti all’interno di questa giurisdizione che per tanti anni è rimasta in black list.

I tempi dello scudo fiscale e del rimpatrio giuridico dei capitali sono ormai un lontano ricordo, quando ci si riferisce al Principato, anche in considerazione del fatto che il paese non è più considerato un punto di riferimento per quanto riguarda le pratiche a favore dell’evasione fiscale, dopo la firma degli accordi per lo scambio di informazioni secondo gli standard dell’OCSE.

BSD Service: paradisi fiscali, conti corrente esteri, società offshore

Nonostante l’adozione di un approccio di tipo propositivo per quanto riguarda la collaborazione con altri stati in ambito fiscale, la giurisdizione ha comunque conservato – nonostante tutte le novità fiscali introdotte – un certo margine di manovra che consente ancora di beneficiare di una serie di vantaggi, per coloro i quali decidono di sfruttare questo paese per l’ottimizzazione fiscale.

Bisogna tuttavia sottolineare come la fama di Montecarlo quale paradiso fiscale da ogni punto di vista, sia più frutto forse della leggenda e delle narrazioni della stampa, quanto piuttosto per reali motivazioni riscontrabili all’interno delle leggi del Principato, dove vigono agevolazioni a livello di redditi derivanti dalle attività detenute all’estero da persone fisiche residenti nel territorio.

In altri ambiti, invece, la nazione non ha adottato delle leggi che siano paragonabili in tutto e per tutto a quelle che si trovano invece in altre cosiddette oasi offshore, sebbene abbia comunque previsto un certo tipo di vantaggi soprattutto per le persone fisiche che, come detto, possono beneficiare di un’esenzione fiscale per un gran numero di forme di reddito e anche sul capital gain.

A livello di società, invece, il Principato ha introdotto alcune condizioni in base alle quali, qualora l’attività svolta al di fuori della giurisdizione costituisca oltre un quarto degli introiti, le persone giuridiche saranno assoggettate a un’aliquota di un certo tipo, piuttosto che all’imposizione ordinaria degli utili realizzati tramite la propria attività economica.

BSD service: Paradisi fiscali, conti esteri e apertura società all'estero

Questo è uno dei motivi per i quali è necessaria una puntuale e approfondita consulenza da parte di professionisti che conoscono in maniera approfondita le leggi locali ed internazionali, per evitare di non riuscire ad approfittare in modo totale delle esenzioni o dei benefici fiscali che il Principato può mettere a disposizione di coloro i quali hanno un’attività imprenditoriale internazionale.

Volete scoprire in modo dettagliato in quali casi Montecarlo sia un paradiso fiscale per gli investitori stranieri? Non volete correre il rischio di commettere errori che possono costarvi molto cari? Potete contattarci in ogni momento per richiederci una consulenza personalizzata in funzione dei vostri bisogni particolari.