Che cosa sono i Paradisi Fiscali?

Il termine “paradiso fiscale” sta a designare un territorio dove vige una particolare amministrazione e giurisdizione caratterizzate da una tassazione minima o nulla su redditi o su conti correnti. Inoltre, un’altra peculiarità di questi Paesi consiste in situazioni politiche ed economiche stabili e sicure, ma soprattutto favorevoli agli investimenti stranieri.

Perché scegliere i Paradisi Fiscali

Le caratteristiche sopra elencate portano molti imprenditori a costituire società offshore o ad aprire conti correnti esteri in tali territori.

Le motivazioni di queste operazioni sono molteplici:

  • 1.proteggere i propri risparmi dalle tasse imposte dal proprio paese d’origine o da una sua eventuale situazione di crisi economica;
  • 2.gestire il proprio denaro in forma anonima
  • 3.costituire un’attività estera in modo veloce evitando restrizioni e tasse del proprio paese d’origine e senza la necessitò di ottenere la residenza nel territorio in cui si sta operando. Anzi, spesso vi sono maggiori vantaggi fiscali per i non residenti proprio per attirare il capitale estero al fine di arricchire l’economia.

Contattateci per conoscere qual è il paradiso fiscale che offre le migliori condizioni per le vostre operazioni di ottimizzazione del business o per proteggere i vostri asset

Ecco i paradisi fiscali nel mondo

Vari tipi di Paradiso Fiscale

Quali sono i paradisi fiscali attivi a livello globale e quali sono le migliori giurisdizioni da scegliere per approfittare dei benefici di questi Paesi? Non è facile individuare una risposta corretta, soprattutto perché dipende dai bisogni specifici dell’individuo interessato.
Esistono diverse tipologie di paradisi fiscali nel mondo che possono essere suddivise in due liste:

La lista nera, nota anche come Black List, comprende tutti quei Paesi in cui vige il segreto bancario e che non offrono quindi scambio di dati e trasparenza sulle informazioni in loro possesso riguardo cittadini esteri che operano nella loro giurisdizione.
Questa lista stilata dall’Ocse e aggiornata annualmente dall’Agenzia delle Entrate è stata creata per aiutare i Paesi dell’Unione Europea nella lotta contro l’evasione e l’arbitraggio fiscale. Inoltre, in Italia, le imprese che effettuano acquisti e/o cessioni di beni e servizi con Paesi appartenenti alla Black List devono presentare il modello di Comunicazione Operazioni Black List.
Un tempo questo elenco era molto lungo, ma oggi i paradisi fiscali vengono catalogati anche in lista bianca e lista grigia, grazie ad accordi tra paesi europei.
Alcuni esempi ben noti sono le Bahamas, Panama, il Belize, Costa Rica e Dubai.

In ragione dell’evoluzione della politica internazionale cambia continuamente la geografia delle aree a tassazione privilegiata con l’ingresso di nuovi Paesi nella Lista Bianca e l’uscita di altri dalla Black List.

La White List, al contrario di quella nera, è costituita dai paradisi fiscali che non garantiscono il segreto bancario. Recentemente, molti dei Paesi che appartenevano alla Black List sono passati alla lista bianca, come ad esempio la Svizzera. Uno dei territori più sfruttati al mondo appartenente a questa lista è il Delaware, perché offre i vantaggi delle llc (società a responsabilità limitata) nell’ordinamento giuridico degli Stati Uniti d’America, senza figurare tra i paradisi fiscali della Black List. Un altro esempio è costituito dalle Isole Canarie, uno dei paradisi fiscali in Europa, che offre notevoli benefici in termini di aliquote delle imposte.

In ragione dell’evoluzione della politica internazionale cambia continuamente la geografia delle aree a tassazione privilegiata con l’ingresso di nuovi Paesi nella Lista Bianca e l’uscita di altri dalla Black List.

I Paradisi Fiscali in Europa

Sebbene se ne parli di meno, esistono anche paradisi fiscali in Europa che permettono di ridurre in maniera particolare il carico fiscale nelle proprie attività imprenditoriali, che consentono di costituire dei trust o altre strutture ad hoc per proteggere i propri beni approfittando di disposizioni del common law. Gli strumenti e i vantaggi offerti da questi Paesi non sono molto dissimili da quelli di giurisdizioni più esotiche. Ma tra queste, qual è il paradiso fiscale d’Europa per eccellenza?
La Svizzera e l’Inghilterra sono tra le più conosciute, ma ne esistono molte altre come Il Principato di Monaco, San Marino, Cipro, Malta, Andorra, Liechtenstein e Lussemburgo; tutti offrono validi strumenti e soluzioni applicabili ai diversi bisogni.

Scopri quali sono i paradisi fiscali in Europa

L’elemento fondamentale per usufruire dei benefici di questi paradisi fiscali è affidarsi alla consulenza di un professionista per avere la certezza di non incorrere in sanzioni a causa di condotte illecite

Contattateci

Contattateci per conoscere qual è il paradiso fiscale che offre le migliori condizioni per le vostre operazioni di ottimizzazione del business o
per proteggere i vostri asset: vi offriremo una consulenza personalizzata aiutandovi ad individuare tutte le migliori soluzioni nel completo
rispetto delle normative. I nostri 15 anni di esperienza nella costituzione e gestione di società e conti nei più sicuri paradisi fiscali nel mondo e
in Europa, ci rendono il vostro partner professionale ideale.