Tra le tante mete di coloro i quali sono in cerca di giurisdizioni ideali per fare affari in modo semplice e riservato, non si può fare a meno di citare Dubai il paradiso fiscale degli Emirati Arabi Uniti, che nel corso degli ultimi anni ha rafforzato il suo ruolo di primo piano nel panorama internazionale dei paesi in cui è possibile svolgere in maniera semplice e flessibile il proprio business, approfittando di un clima particolarmente favorevole per gli imprenditori.
In questo luogo, è infatti possibile costituire in modo semplice e veloce delle società di tipo IBC, quelle più diffuse tra coloro i quali svolgono un’attività in un contesto mondiale, andando alla ricerca di vantaggi tangibili per quanto riguarda il livello di imposizione fiscale, o ancora, per quanto riguarda la tutela della privacy degli azionisti e dei beneficiari economici reali.
La giurisdizione permette infatti di ridurre in maniera sensibile le aliquote delle imposte, tuttavia, per poter approfittare in modo concreto di questi vantaggi, è molto importante individuare con l’aiuto di un professionista la giusta strategia da seguire per evitare di essere imputati di evasione fiscale, a causa di un’impostazione scorretta del piano di ottimizzazione fiscale.

Anziché puntare all’utilizzo di strumenti quali uno scudo fiscale o eventuali voluntary disclosure, con il risultato che ci si ritrovi poi a dover affrontare un lungo e costoso iter burocratico, grazie alla consulenza di un professionista esperto è possibile trovare a Dubai il paradiso fiscale emergente le giuste risposte per ogni esigenza in termini di protezione del patrimonio o altri bisogni simili.
Questa giurisdizione, in effetti, offre ancora un certo numero di opportunità per riuscire a non ricadere negli obblighi introdotti delle novità fiscali introdotte tanto a livello nazionale quanto nel contesto internazionale, dove attraverso il lavoro di pressing dell’OCSE (e di alcune superpotenze interessate) si è imposto un po’ ovunque nel mondo lo scambio di informazioni fiscali.

Dubai è anche la giurisdizione ideale per aprire semplicemente un conto bancario offshore da intestare ad una società o anche a persone fisiche, potendo godere in questo senso della tutela della privacy offerta dalla legislazione interna, la quale è sicuramente in grado di competere ad armi pari, nel confronto internazionale con le leggi che si trovano in altre cosiddette oasi fiscali favorevoli.
Volete conoscere in modo più dettagliato quelle che sono le caratteristiche più salienti di questo territorio perfetto per le attività offshore? Avete deciso di richiedere il consiglio di un professionista per comprendere il potenziale della normativa di questa giurisdizione, per ottenere vantaggi per la vostra persona o la vostra attività imprenditoriale a livello internazionale?

Allora prendete subito contatto con noi: vi illustreremo tutte le particolarità di Dubai il paradiso fiscale emergente del mondo arabo, dove non mancano veramente le occasioni per far nascere nuovi business di ogni tipo.