Anche se spesso si ritiene che l’ottimizzazione fiscale e la convenienza nell’uso di determinate strutture societarie siano fenomeni correlati (e disponibili) unicamente ad isole remote che si trovano nel bel mezzo degli oceani, in realtà, pure nell’Unione Europea esistono paesi dove è possibile ottenere vantaggi non indifferenti per la propria attività imprenditoriale. Per esempio, è possibile aprire una società in Romania per beneficiare del fatto che questo paese ha imposto dei limiti più contenuti per quanto riguarda la quantità di capitale sociale necessario per dare vita ad una persona giuridica, considerando come i requisiti sono decisamente più contenuti rispetto a quanto sono elevati i minimi legali relativi ai conferimenti dei soci. Non bisogna del resto dimenticare di citare come le aliquote previste dal sistema fiscale del paese siano nettamente più contenute rispetto al livello di imposizione che si trova in altre nazioni dell’UE: in effetti, l’aliquota ordinaria è del 16 percento, sebbene per alcuni tipi di business sia previsto un livello di tassazione differente, pari al 5 percento del reddito lordo.

Anche da questo punto di vista, quindi, la scelta di costituire una società in Romania può rappresentare un vantaggio, anche considerando come una persona giuridica stabilita nel paese possa operare a livello comunitario senza alcun tipo di vincolo, grazie all’impiego di una partita IVA comunitaria, beneficiando al contempo di una fiscalità sicuramente vantaggiosa. La nazione europea offre del resto una serie di differenti tipi di società, tra le quali si possono annoverare le classiche società di capitali paragonabili alle SRL od alle SPA, sebbene questa giurisdizione preveda delle agevolazioni interessanti anche a livello di diritto societario, che è sicuramente semplice, consentendo una buona flessibilità nella conduzione del business.

Pure dal punto di vista della tempistica necessaria per aprire società in Romania, si può sottolineare che la giurisdizione si contraddistingue per tempi ragionevoli: in genere, sono necessari 10 giorni lavorativi per essere operativi o, nel caso in cui si decida di richiedere la procedura accelerata, non servono oltre i 3 giorni lavorativi, tempi sicuramente ragionevoli. Quando si sceglie di costituire una società in Romania è pure possibile beneficiare dell’esenzione dell’IVA, un vantaggio non indifferente per coloro i quali vogliano operare in questa giurisdizione, o comunque nell’Europa dell’Est, senza doversi sobbarcare tutti gli oneri derivanti dalla gestione dell’imposta sul valore aggiunto, che in alcuni casi può rappresentare veramente un problema.

Per non rischiare di gestire in maniera sbagliata la vostra attività a livello internazionale, venendo assoggettati ad obblighi fiscali in altre nazioni, dovrete sempre affidarvi ad un esperto consulente per decidere di costituire una società in Romania nel modo corretto, conoscendo soprattutto quegli aspetti burocratici che sono correlati alla decisione di aprire una società in Romania.