APRIRE UNA SOCIETÀ ESTERA

Moltissimi imprenditori italiani al giorno d’oggi preferiscono aprire società all’estero in paesi con agevolazioni fiscali per le imprese e spesso vanno ad aprire una ltd in Inghilterra. Succede quindi che si abbia una società in Inghilterra legata ad un’attività in Italia, e questo per approfittare di un paese che offre numerosi vantaggi a imprese e ditte estere e società ltd inglesi operanti in Italia a cominciare da una una tassazione bassa.

LA LTD INGLESE

Il tipo privilegiato di società è la ltd inglese operante in Italia. La ltd è la formula maggiormente diffusa di società in Inghilterra e può diventare una sede societaria secondaria facente capo a una attività primaria in Italia.
La società in Inghilterra con attività in Italia ltd è la tipologia di società più facile da creare e che richiede poco tempo e poco denaro come capitale sociale e non necessita nemmeno di registri contabili fino a un massimo di 79000 sterline di fatturato. Inoltre si può amministrare tranquillamente rimanendo in Italia attraverso un amministratore e un azionista fiduciario in loco.

LTD INGLESE OPERANTE IN ITALIA

La ltd inglese operante in Italia pagherà l’IVA come una normale Srl italiana. Ovviamente se la ltd avesse fiscalmente sede in Gran Bretagna, Irlanda, Malta o Cipro dovrebbe aprire la partita IVA (detta VAT) inglese, irlandese, maltese o cipriota. Una ltd è tassata di solito al 20%, tassazione tra le più basse in Europa, però se la sede è in Italia si devono pagare le tasse al fisco italiano per non cadere nel reato di esterovestizione. In ogni caso se avviene invece l’apertura di una filiale della società estera in Italia come una ltd inglese secondaria operante in Italia si può gestire in piena legalità la società e trasferire i risultati di esercizio alla casa madre inglese senza ulteriori tassazioni. Si può usufruire di tasse agevolate anche se la società in Inghilterra legata all’attività in Italia partecipa al 100% nella società italiana srl.