Anche se l’Unione Europea viene presa in considerazione generalmente per i paesi contraddistinti da un elevato livello di imposizione fiscale, in realtà, il Vecchio Continente ospita al suo interno anche giurisdizioni particolarmente convenienti per quanto riguarda le normative, non soltanto in termini fiscali bensì anche dal punto di vista della ridotta burocrazia. In tanti prendono infatti in considerazione l’idea di aprire una ditta in Romania per contenere da una parte i costi operativi e, dall’altra, per approfittare al meglio di quelle che sono le leggi in materia fiscale, spesso molto più semplici rispetto a quelle di giurisdizioni classiche, prevedendo peraltro un livello particolarmente mite dell’imposizione, grazie ad aliquote ragionevoli. Grazie anche al fatto che questo paese appartiene all’Unione Europea, è possibile operare liberamente in tutti i paesi membri senza incontrare alcun tipo di limitazione: in particolare, si può approfittare della partita IVA europea, perfetta per riuscire ad effettuare triangolazioni in maniera completamente libera, senza dover fare i conti con difficoltà burocratiche di vario tipo.

Oltre a non essere iscritta ad alcun tipo di black list, la Romania è peraltro una delle nazioni europee che più sta approfittando delle sue opportunità di crescita, con un mercato che sta conoscendo un’importante espansione, grazie anche alla disponibilità di manodopera che comporta un costo del lavoro mediamente basso, rispetto al resto del Continente e gli altri paesi limitrofi. Aprire una ditta in Romania comporta comunque una serie di precise analisi circa quelli che sono i propri obiettivi di lavoro, o ancora, quelli che sono i propri piani futuri per operare, senza perdere mai di vista la necessità di ottimizzare il carico fiscale e, d’altro canto, non incorrere tuttavia in eventuali limitazioni burocratiche dovute all’uso di strutture societarie con sedi in paesi offshore.

Del resto, questa nazione è compresa in quelli che sono considerati gli stati onshore, un aspetto non indifferente per un imprenditore che voglia essere attivo a livello internazionale senza alcuna preoccupazione, soprattutto derivante da eventuali errori di valutazione nell’impostare la propria società per quanto riguarda gli impegni tributari e il luogo in cui la stessa viene amministrata. Ritrovarsi infatti a dover risolvere problematiche di natura fiscale a causa di una scelta troppo avventata nell’aprire la società, o ancora, non conoscere in maniera dettagliata tutte le migliori condizioni offerte dalle convenzioni contro le doppie imposizioni – per limitare il prelievo fiscale ed ottenere quindi un maggior risparmio tributario – spesso porta a spendere soldi in modo inutile.

Volete scoprire se vi convenga aprire una ditta in Romania, andando a conoscere tutti quelli che sono i vantaggi derivanti da questa scelta? Richiedete una precisa consulenza ai nostri esperti collaboratori per individuare quelle che possono essere le condizioni migliori per essere operativi in modo conveniente e semplice