paradisi fiscali in Europa: Irlanda

Il migliore tra i paradisi fiscali è un paese europeo

Inaspettata è stata la redazione della lista contenente i più grandi paradisi fiscali del pianeta, pubblicata dagli economisti della Berkeley University e dell’Università di Copenaghen nel loro recente studio chiamato “The missing profits of nations“.

L’imponente ricerca nasce dalla combinazione di un’incredibile mole di dati che mette insieme statistiche macroeconomiche, attività delle multinazionali e i conti pubblici di numerosi stati. Ne risulta un dato significativo: ogni anno, ben il 40% dei profitti delle multinazionali, in primis quelle statunitensi, viene dirottato verso Paesi a bassa tassazione.

Thomas Torslov, Ludvig Wier e Gabriel Zucman, sostengono che i gruppi multinazionali statunitensi siano infatti i più attivi in questa pratica: 142 miliardi di dollari raggiungono ogni anno (secondo dati risalenti al 2015), i cosiddetti paradisi fiscali.

Ma qual è ad oggi il paese più attraente per queste grandi società?

A sorpresa, non le Cayman o qualche sperduta meta esotica, bensì l’Irlanda, Paese che offre numerosi vantaggi fiscali alle multinazionali, su tutti una corporate tax al 12,5%.

Anche l’ultimo rapporto di Oxfam, dal titolo “Tax Battles”, inserisce questo paese tra i paradisi fiscali più aggressivi, che si configura come uno dei principali responsabili della corsa al ribasso sulla tassazione degli utili d’impresa: una pratica che non va a vantaggio delle piccole e medie imprese, ma delle grandi società. L’Irlanda offre veramente numerosi vantaggi fiscali alle multinazionali.

Ci riferiamo per esempio alle pratiche che permettono alle compagnie non residenti di trasferire i profitti in un paradiso fiscale passando attraverso l’Irlanda (il cosiddetto “Double Irish”, a cui si potrà ricorrere fino al 2020). Nonostante le pressioni per mettere fine a questa pratica, ci sono nuovi incentivi fiscali del governo che spianano potenzialmente la strada a nuove pratiche di abuso: la commissione europea ha rivelato di recente che le autorità fiscali irlandesi hanno permesso ad Apple di eludere 13 miliardi di euro di tasse, essendo facilitata proprio dal sistema fiscale irlandese.

Se sei interessato a saperne di più sull’apertura di una società offshore o un conto corrente nel paradiso fiscale dell’Irlanda non esitare a contattarci.

: